Tu BiShvat - introduzione

Tu BiShvat è alle porte (sera del 3 feb - 4 feb). Cominciamo a vedere alcune questioni relative ad esso.

1888.      Cos’è Tu BiShvat? Tu BiShvat è il Rosh HaShanàh LaYlan, ossia il ‘capodanno degli alberi’. In questo giorno si conta il cambio di ciclo annuale rispetto a determinate halakhot relative a Mizvot legate alla terra, tra cui ‘orlàh, Terumot e Ma’aserot. (vedi Rosh HaShanàh 2 ‘amud alef)

1889.      Cosa significa Tu BiShvat. Tu BiShvat significa ‘ט"ו’ (15) del mese di Shevat.


Errore comune. Molti pensano che il giorno di Tu BiShvat sia un giorno di giudizio sulla frutta degli alberi. Ma non è corretto, perché il giorno del Giudizio sulla frutta degli alberi di quell’anno cade a ‘atzeret, ossia a Shavu’ot, come riportato in Massekhet Rosh Hashanàh (16 ‘amud alef). [vedi Chazon ‘Ovadiàh 1:1:2]



Shabbat Shiràh

Parliamo dello Shabbat di questa settimana!

1885.      Shabbat Shiràh. Lo Shabbat in cui si legge la Parashàh di Beshalach è chiamato Shabbat Shiràh ossia lo Shabbat della cantica, poiché in questa Parashàh si legge la Shirat HaYam, ossia la cantica che hanno recitato i Benè Israel dopo che si è chiuso il Yam Suf sui loro nemici, il settimo giorno di pesach nell’anno 2448 dalla Creazione dell'Universo.

1886.      Aggiunta nella Shiràh. C’è chi usa aggiungere nella Tefillàh di Shacharit, dopo che si recita la Shirat HaYam, aggiungere anche i versetti relativi alla Shiràh di Miryam הע"ה.

1887.      Cibo per gli uccelli. C’è chi usa che a Shabbat Shiràh lancia delle spighe di grano o altro cibo a base di grano nei cortili, davanzali e simili, affinché gli uccelli possano mangiarselo. Questo per ricordare gli uccelli che hanno mangiato la . In un luogo in cui questo Minhag non è presente, sicuramente non si adoperi perché problematico e molti Poseqim lo vietano (Vedi ad esempio Maghen Avraham 324, Shulchan ‘arukh HaRav Orach Chajim 324:8). Nonostante ciò Chakham ‘Ovadiàh Yosef שליט"א dice che chi ha quest’uso ha su cosa appoggiarsi. (vedi Chazon ‘Ovadiàh Shabbat 4:271(-272):12(:12))

2 Segullot per una Buona Parnasàh

1883. Parashat HaMan. La lettura (e possibilmente la comprensione) della Parashat HaMan. La parte fondamentale è rafforzare la fede che tutti i propri alimenti derivano solo in base alla Hashgachàh Peratit ~ Supervisione specifica di HaShem - esattamente come c'è scritto: che chi abbonda non riuscirà ad ottenere di più, e anche chi fa un po' meno non perde rispetto a quanto gli è stato fissato [si impegni però a riempire il tempo 'avanzato' con Toràh e Mizvot - vedi inoltre Massekhet Berakhot 35 'amud bet]. Bisogna inoltre ricordare che l'abbondare nell'Hishtadelut ~ impegno su cose materiali non aiuta - ossia bisogna fare il necessario, ma non spingersi troppo oltre. C'è scritto nello Yerushalmi che chiunque reciti la Parashat HaMan, gli è garantito che non diminuiranno i suoi alimenti. (Basato su Mishnàh Beruràh 1:13, vedi ivi)

Uso sempre più comune è quello di leggere la Parashat HaMan Yom Shelishì (mar) della Parashàh di Beshallach. Quest'anno (5775 - '15) cade il 7 di Shevat, quindi il 27 gennaio [oggi]. E' possibile trovare la lettura su: http://deroryqra.blogspot.co.il/2011/01/segullah-per-la-parnassah-parashat.html e la video lettura in fondo, oppure su http://youtu.be/Eajh35eRSRA .

1884. Osservanza di Shabbat. L'osservanza di Shabbat come prescrive la Halakhàh e il suo godimento è fonte di Berakhàh, come diciamo nel Lekhà Dodì: כי היא מקור הברכה Ki Hì Meqor HaBerakhàh ~ Che è (lo Shabbat) la fonte della Berakhàh. (vedi anche Shabbat 118) 
Consigliato caldamente anche il video di Rav Zamir Kohen שליט"א, sottotitolato in italiano: http://youtu.be/2jQ_vPH6nFc 

Altre attività vietate prima di 'arvit


1882. Altre attività vietate. Ci sono altre attività vietate da mezz'ora prima dell'uscita delle stelle [a meno che non fissi un Shomer, come visto riguardo al pasto], similmente a quelle vietate prima di pregare la Tefillàh di Minchàh (vedi Mishnàh Beruràh 235:17-18): (a) tagliarsi i capelli, (b) entrare alle terme o nella sauna, (c) conciare pellami, (d) sedersi in giudizio, (e) partecipare a un pasto. (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 232:2)



1883. Farsi la doccia. Farsi la doccia è permesso, perché il divieto di Bet HaMerçhatz riguarda solo le saune e le docce di un tempo in cui si passava parecchio tempo, inoltre si sudava molto e si rischiava di svenire. (vedi Shut Or LeTzion 2:15:1(:1 ולענין להכנס למרחץ)]

Dormire prima dello Shem'a di 'arvit

1878. Dormire. E' vietato dormire anche poco da mezz'ora prima dell'uscita delle stelle, per il rischio di continuare a dormire e dimenticarsi di recitare lo Shem'a Israel della sera. (כ"כ Mishnàh Beruràh 235:17)

1879. Sveglia. Riguardo al sonno in questo caso non ci si basi sulla sveglia, perché il rischio è quello di spegnere la sveglia e proseguire a dormire. (vedi Pisqè Teshuvot 2:235:8:55 a nome dell'Halikhot Shelomò 2:12 a nome del Gaon HaRav Shelomò Zalman Auerbach ז"ל).

1880. Shomer. Riguardo al sonno il Shomer dev'essere scelto 'meglio' del solito, perché altrimenti rischia di addormentarsi anche lui, (vedi Pisqè Teshuvot 235:fine 7 (:53-54)

1881. Minjian fisso. Chi ha un Minjian fisso per 'arvit si può basare su questo per poter mangiare prima di pregare e così per fare anche altro, ma non per dormire anche poco - per il rischio che non si svegli. (כ"כ Pisqè Teshuvot 235:8 כובר)

Pregare 'arvit prima dell'uscita delle stelle con Minjian

[copre le halakhot di oggi e domani Be"H]

1874. Pregare 'arvit prima. Nel caso ci sia difficoltà a trovare Minjian più tardi, oppure sia difficile riunirlo, è possibile facilitare e pregare la tefillàh di 'arvit in pubblico prima dell'orario di Tzet HaKokhavim ~ uscita delle stelle, fin dall'orario di Pelag HaMinchàh. (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 235:1, 233:1; Mishnàh Beruràh 235:14)
In tal caso però, ripeta i tre brani dello Shem'a Israel dopo l'uscita delle stelle. (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 235:1, vedi anche Mishnàh Beruràh 235:111)

1875. Tarte DeSatre. A priori però si ponga attenzione ad evitare di pregare 'arvit dopo Pelag HaMinchàh se non si è pregato Minchàh prima di tale orario, così da evitare di creare una contraddizione (Tarte DeSatre) considerando quest'orario di Pelag HaMinchàh o solo relativo a Minchàh o solo relativo ad 'arvit [almeno in quel giorno] (vedi Shulchan 'arukh e Ramà ז"ל Orach Chajim 233:fine 1; vedi Mishnàh Beruràh 235:fine 14) Ciò nonostante c'è chi facilita nel caso si preghi con il pubblico, piuttosto che perdere la Tefillàh con il pubblico. (vedi Ben Ish Chai (1 ^), vedi Kaf HaChajim Sofer 235:12?)

1876. Pelag HaMinchàh. L'orario di Pelag HaMinchàh corrisponde a un'ora e un quarto zemanit prima di sera [ossia alla decima ora e tre quarti zemanit]. (כ"כ Shulchan 'arukh Orach Chajim 233:1) Si ottiene tale orario dividendo in due (Pelag significa metà) l'orario di Minchàh Qetanàh, che corrisponde a due ore e mezzo zemaniot prima di sera. (כ"כ Mishnàh Beruràh 233:3)

1877. Prima di Pelag HaMinchàh. Chi avesse pregato 'arvit prima dell'orario di Pelag HaMinchàh, non è uscito dall'obbligo né della lettura delle Berakhot dello Shem'a [e tanto più dello Shem'a stesso] nè della 'amidàh di 'arvit, e deve ripetere il tutto in orario consono. (כ"כ Mishnàh Beruràh 235:14(:14))

Limitazioni sullo Shomer

Ieri abbiamo visto che se è presente uno Shomer, è permesso mangiare anche entro mezz'ora dall'uscita delle stelle, preferibilmente avendo già letto lo Shem'a Israel. (vedi 1870)

1872. Shomer che mangia. Se anche l'altro Shomer mangia, non è possibile basarsi su di lui perché c'è il rischio che anche lui si dimentichi. (כ"כ Pisqè Teshuvot 235:7(:43)) e c'è chi facilita se entrambi devono pregare 'arvit e decidono che non si separano fino a quando non hanno pregato, in tal caso essendo 'numerosi' c'è maggior possiblità che si ricordino - ma anche questo vale solo nei pasti normali, e non nei pasti sontuosi, in particolare se c'è il rischio di bere e ubriacarsi. (vedi Pisqè Teshuvot 235:7(:44-45))

1873. Shomer che sparisce. Se lo Shomer è andato via nel mezzo del pasto, non è necessario interrompere, e può proseguire poiché ha cominciato a mangiare in forma permesso. Però appena finito il pasto deve pregare. (כ"כ Pisqè Teshuvot 235:7(:47)) Ma non si nomini una persona che si sa a priori che 'svanisce'.






Shomer per mangiare ;-)


1870. Shomer. Secondo diversi Poseqim è possibile mettere un Shomer ~ sorvegliante, una persona che non si occupa di qualcosa di 'vietato' (come mangiare prima di leggere lo Shem'a di 'arvit) che ricordi all'altro di pregare e così si può 'evitare i divieti'. E' però preferibile leggere subito lo Shem'a Israel senza Berakhot e basarsi solo poi sul Shomer riguardo alla Tefillàh di 'arvit. (vedi Mishnàh Beruràh 235:18, vedi anche Shut Or LeTzion 2:15:8, vedi inoltre note Ish Matzliach 2:298:1)

1871. Sveglia. C'è chi facilita e considera anche una sveglia [come quella sul cellulare] come Shomer, a condizione che accetti su di sé si fermarsi quando suona. (vedi Shut Or LeTzion 2:15:8:fine 8, vedi Pisqè Teshuvot 2:235:8)(:55) )
Se dovesse suonare e si vuole continuare, si rimetta un'ulteriore sveglia - altrimenti non ci si può basare su di ciò. (vedi Pisqè Teshuvot 235:7(:42), 235:8(:60))


Mangiare prima di leggere lo Shem'a di 'arvit

1868. Mangiare prima della lettura dello Shem'a. E' vietato fissare un pasto già da mezz'ora prima del tempo della Qeriat Shem'a di 'arvit [ossia mezz'ora prima dell'uscita delle stelle]. (כ"כ Shulchan 'arukh Orach Chajim 235:2) Perché c'è il rischio che allunghi il pasto e si addormenti dimenticandosi di recitare lo Shem'a Israel. (כ"כ Mishnàh Beruràh 235:16)

1869Mangiare non 'fissando un pasto'. E' però possibile mangiare meno di un 'pasto', Ossia, è permesso mangiare frutta e verdura, carne e pesce. Però pane e tutto ciò che deriva dai cinque cereali per cui la Berakhàh del cibo è mezonot non si può consumarne più di 50 grammi (come una Betzàh senza Qelippàh ~ buccia). (vedi Mishnàh Beruràh 235:16 e Pisqè Teshuvot 235:6, vedi Shut Or LeTzion 2:15:1:1 ושיעור)
[ci sono alcune altre facilitazioni che verranno pubblicate nei giorni successivi]


Quando recitare lo Shem'a di 'arvit?

1865. A priori. A priori lo Shem'a Israel subito all'uscita delle stelle, ma se non si è fatto a tempo, si può leggere quanto prima entro Chatzot Laylah, ossia metà della notte [si calcola aggiungendo dodici ore d'orologio all'orario di Chatzot HaYom]. Se ha tardato oltre questo orario però, lo legga entro l' 'alot HaShachar ~ albeggio e bedi'avad ~ a posteriori è uscito dall'obbligo. (כ"כ Shulchan 'arukh Orach Chajim 235:3, vedi Mishnàh Beruràh 235:26-28) Se ha avuto un'impossibilità (Ones) però, può leggerla entro il Netz HaChamàh ~ Sorgere del sole. (כ"כ Mishnàh Beruràh 235:29, vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 235:4)

1866. Prima. Se ha pregato 'arvit prima con il pubblico, ripeta lo Shem'a Israel [i tre brani] senza ripetere le Berakhot un'altra volta dopo l'uscita delle stelle. (כ"כ Shulchan 'arukh Orach Chajim 235:1)

1867. Qeriat Shem'a 'al HaMittàh. C'è chi facilita nel ripetere lo Shem'a di 'arvit la sera basandosi sulla lettura dei tre brani dello Shem'a quando recita la Qeriat Shem'a 'al HaMittàh, ossia la lettura dello Shem'a prima di andare a dormire. E' possibile fare ciò se si usa leggere sempre i tre brani [tra gli ashkenaziti c'è chi legge solo il primo], ma è preferibile leggere comunque lo Shem'a prima e a sé stante. (vedi lungamente Mishnàh Beruràh 235:12)