Shavu'ot in brevissima

                                              Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 49°)

Finalmente siamo arrivati alla vigilia di Shavu'ot, da domani sera per un giorno in israele e due all'estero sarà Chag.
Vediamo in brevissima alcune regole per passare al meglio Yom Tov

Cos'è Shavu'ot:

2794 - Shavu'ot - conclusione della Sefirat Ha'OmerDopo aver concluso completamente il conteggio delle sette settimane dell' 'Omer, si festeggerà la cinquantesima sera la festa di Shavu'ot.

2795 - Shavu'ot - Yom Tov. Shavu'ot è il giorno in cui festeggiamo il Mattan Toràh ~ Ricezione della Toràh, in cui HaShem si è rivelato davanti a tutto il popolo, dicendo 'in prima persona' le prime due Dibberot ~ comandamenti e rivelando le successive Dibberot per mezzo di Moshe'h Rabbenu ע"ה a tutto il popolo.

Qiddush della Sera di Shavu'ot 

2796 - Quando? E’ opportuno recitare il Qiddush della sera di Shavu'ot solo dopo Tzet HaKokhavim, e molti poseqim sostengono che sia necessario per ‘completare le settimane del conteggio dell’ ‘Omer’. Secondo Chakham ‘Ovadiàh Yosef שליט"א se attendere provoca tristezza ח"ו e ritardo nello studio della notte, è possibile anticipare fin dall’ora di Pelag HaMinchàh a condizione di aver accettato su di sé la festa, meglio dopo la Sheqi’ah. (vedi Ben Ish Chai Bemidbar 2, Halikhot ‘Olam 2:3-4:2)

2797 -   Qiddush anticipato. Nel caso si anticipi il Qiddush prima di Tzet HaKokhavim, è opportuno comunque mangiare un KaZait (27 cc) di pane dopo Tzet HaKokhavim. (Chazon ‘Ovadiàh Yom Tov 305:2)

2798 -  Non obbligatorio. Se è possibile essere rigorosi a priori e attendere Tzet HaKokhavim senza rendere tristi i commensali e/o perdere lo studio durante la nottata di Shavu’ot è sicuramente meglio. (vedi Yechavèh Da’at 6:30)

2799 - La seconda sera. La seconda sera di Shavu’ot è possibile recitare il Qiddush anche molto prima di Tzet HaKokhavim. Nei casi in cui il caldo o altri agenti esterni potrebbero infastidire durante la notte, è anzi meglio anticipare. (vedi Ben Ish Chai Bemidbar 2)


Il Tiqqun di Shavu'ot:

2800 -  Il Tiqqun. In generale, la cosa migliore da studiare la notte di Shavu'ot è il Tiqqun della notte di Shavu'ot. In base a ciò che spiega lo Zohar HaQadosh e Rabbenu HaArì ז"ל i sefarditi hanno un Tiqqun composto in questo modo (vedi Ben Ish Chai Bemidbar 3-4): 
a. Tanakh: passi iniziali e finali di ogni parashàh e di ogni libro dei Neviim e dei Ketuvim, più passi scelti legati a Shavu'ot e al Mattan Toràh.
b. Sefer haMizvot: si usa leggere tutte le 613 Mizvot della Toràh.
c. Midrashim sul Mattan Toràh: che descrivono come è avvenuto e la preparazione ad esso.
d. Idrà Rabbà.Una parte dello Zohar HaQadosh.

2801 - Studiare altro. E' molto opportuno studiare il Tiqqun. Se una persona però ha serie difficoltà, oppure predilige ampiamente altri studi, ci sono poseqim che dicono di seguire questa indole, a condizione che studi seriamente e tutta la notte. (vedi Choq Ja'aqov Orach chajim 494, vedi Or Letzion vol. 3 e Chazon 'Ovadiàh Yom Tov sulla notte di Shavu'ot)  

2802 - Non solo la notte! Non solo la notte di Shavu'ot si occupi di studiare Toràh, ma s'impegni a studiarla anche di giorno Be"H. Gli studi preferenziali vanno (a) allo studio delle 613 Mizvot, classicamente con le Azharot di Rabbenu Shelomò Ben Gavirol ז"ל o con il Sefer HaMizvot del Rambam ז"ל. (b) al libro di Tehillim, e (c) la Meghillàh di Rut. (vedi attentamente Cahzon 'Ovadiàh 320:15)

2
803 -  Perchè il libro di Tehillim? Il giorno di Shavu'ot è il giorno della nascita e della scomparsa di David HaMelekh ע"ה, autore dei Tehillim. Pertanto oggi la loro lettura è ancora più 'potente' e efficace. Oltre che studiare di ciò che qualcuno ha insegnato nel giorno della sua scomparsa è in sè qualcosa di positivo. (vedi Sanhedrin 101 'amud alef, vedi anche Chazon 'Ovadiàh 320:15)

Isru Chag:

2804 -  Isru Chag. Il giorno che segue l'ultimo giorno di Yom Tov di Pesach, Sukkot e Shavu'ot è chiamato Isru Chag. In questo giorno si evita di digiunare. (vedi Nit'e Gavriel Pesach 3:22:1)

2
805 - Mangiare. Si usa abbondare nel mangiare, possibilmente facendo un pasto vero e proprio il giorno di Isru chag. (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 429:1 e Nit'e Gavriel Pesach 3:22:4)

2
806 - Lavorare. C'è chi usa vietare di lavorare in questo giorno, ma dal punto di vista di Halakhàh stretto è permesso, se non in un luogo in cui sia chiaro che ci sia questo uso. (vedi Toràh Lishmàh 140, Nit'e Gavriel Pesach 3:22:3, vedi anche Zikhrè Kehunàh Alef 1 (Isru Chag))


Cose Tecniche da ricordarsi:
  • Candela per passare il fuoco. Preparare almeno una candela da 48 ore che rimanga accesa da prima di Shabbat per poter accendere poi altri fuochi durante Yom Tov. 
  • Candela per la Havdalàh. Preparare qualcosa che funga da “candela” per la havdalàh considerando: a. che non si può spegnere, b. che deve rimanere accesa, c. che dev’essere possibile lasciarla accesa almeno il tempo di recitare la berakhàh di “Borè Meorè HaEsh” e d. possibilmente deve avere due stoppini. Ottenibile facilmente aggiungendo un fiammifero sulla candela (magari di quelle piccole che si possono prendere senza problemi) oppure con due fiammiferi (stando attenti a posizionarli dopo l’uso in un posto studiato in modo che non facciano danni chas veshalom e che non si spengano per l’averli gettati) 
  • Havdalàh. Bisogna ricordarsi che il Qiddush segue una forma differente dal solito (come visto nella halakhàh 409) 
  • Fragole. In molti luoghi si mangia e si studia con “Fragole e Toràh”. Bisogna però stare attenti che le fragole (e così anche il resto della frutta) siano controllate dai vermi. Altrimenti si possono trasgredire anche 5 divieti per verme, ossia cinque volte tanto la gravità di mangiare un pezzo di maiale. Quindi bisogna stare ben attenti a ciò che si mette in bocca, sia considerando la buccia, la superficie del frutto che l’interno. 
  • Vestiti nuovi. Spesso durante Yom Tov si inaugurano B”H vestiti nuovi per onorare il Chag. In tal caso, si deve preparare il vestito per essere già pronto all’uso prima di Shabbat perché non ci sia niente che possa essere problematico; ossia si tolgano eventuali aghi, fili, etichette e simili, perché non è possibile poi toglierli durante Shabbat e Yom Tov. 
  • Vestiti dalla tintoria. Se una persona non veste abiti nuovi, è possibile che abbia dato l’abito in tintoria. In tal caso, deve stare attento a rimuovere eventuali etichette prima di Shabbat, affinché sia pronto all’uso.
  •  Tagliarsi i capelli. E' opportuno, se una persona ha la possibilità (perchè gli sono ricresciuti) di tagliarsi i capelli per arrivare "ordinato" alla festa.
  • Latticini. C'è l'uso di mangiare latticini durante Shavu'ot. Comunque bisogna stare attenti alle questioni legate alle norme di carne e latte. Quindi ci sono diverse opzioni: 
  1. La più semplice per chi rischia di complicarsi la vita (o di complicarla troppo alla moglie o alla madre) è quella di fare un pasto a base di latticini e un altro a base di carne (c'è il pasto della sera e quello del giorno). 
  2. Oppure è possibile fare il Qiddush, preparare tutto di latte, mangiare, cambiare quindi tovaglia, togliere il pane (e portarne altro), lavarsi la bocca con un liquido e un cibo solido parve (tipicamente il pane) e passare quindi a mangiare carne. Secondo la Qabbalàh è necessario attendere un'ora tra l'avere mangiato latticini a mangiare carne effettivamente (oltre a ciò che abbiamo scritto). Secondo lo peshat ~ livello letterale è invece sufficiente quanto visto finora (cambio tovaglia ...) (vedi Shulchan 'arukh Yorèh De'a 89 e commentatori). 
  3. Chi fa il Tiqqun la notte e prega Shacharit (e Musaf) presto, allora può fare il Qiddush subito e mangiare latticini, effettuando poi la berakhàh acharonàh (birkat hamazon se ha mangiato almeno un KeZait di pane, altrimenti deve mangiare almeno un kezait (27 grammi) di Mezonot) e all'ora di pranzo torna a mangiare carne. 
Un ultimo avviso. Chi mangia latte la sera, stia attento a verificare che siano passate il numero di ore che attende solitamente dalla carne mangiata a pranzo.

Chodesh Tov uMevorach

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 45°) e Ya'alèh VeYavò.
Stasera è Rosh Chodesh Sivan - un solo giorno.


2792 -  Rosh Chodesh Sivan. Rosh Chodesh Sivan è una delle ultime tappe prima di Shavu'ot, prima del Mattan Toràh. Non si recita il Tachanun da Rosh Chodesh Sivan fino ad almeno Isru Chag compreso. (vedi Ramà ז"ל Orach Chajim 494:3) E c’è chi usa non recitarlo fino a 7 giorni dopo l’inizio di Shavu’ot, quindi fino al 12 Sivan, e così è il Minhag sefardita. (vedi Chazon ‘Ovadiàh 323:18)



2793 - Shabbat Kallàh. Lo Shabbat prima di Shavu’ot è chiamato “Shabbat Kallàh”, e il Minhag in molte comunità è quello di fare una Derashàh particolare dedicata all'importanza dello studio della Toràh. (vedi Berit Kehunàh Dalet 9)

Rosh Chodesh Sivan e vigilia

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 44°) 
  Domani sera è Rosh Chodesh Sivan

Vi ricordiamo che anche chi ha perso la possibilità di recitare la Berakhàh è tenuto a contare l'Omer



2790 -  Tefillat HaShelàh. La vigilia di Rosh Chodesh Sivan è opportuno leggere la Tefillat HaShelàh HaQadosh, preghiera per il successo dei propri figli e per il loro zivug ~ partner. Trovate qui la tefillàh, con relativa traslitterazione: 

2791 -  Halakhot di Shavu'ot. E' opportuno cominciare a studiare le halakhot di Shavu'ot almeno da Rosh Chodesh Sivan (vedi Mishnàh Beruràh 429:1 a nome del Gaon di Vilna ז"ל, vedi anche Yabbi'a Omer 2:Orach Chajim:22 che spiega che non è strettamente obbligatorio - riportato nelle note Ish Matzliach MB5:3:2)

 Tefillàh di Shavu'ot

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 43°)  

Vi ricordiamo che anche chi ha perso la possibilità di recitare la Berakhàh è tenuto a contare l'Omer.
Tra poco più di una settimana Be"H sarà Shavu'ot. Vediamo alcuni dettagli sulla sua Tefillàh

2786 - Quando recitare 'arvit? C’è chi sostiene che la Tefillàh di ‘arvit sia da recitare dopo Tzet HaKokhavim ~ uscita delle stelle (Mishnàh Beruràh 494:1), ma non è necessario starci attenti se non in un luogo in cui ci sia unminhag  ~uso (antico) chiaro sulla questione, poiché la questione su cui si è maggiormente ‘rigorosi’ è il Qiddush e non ‘arvit. (Chazon ‘Ovadiàh 305:2 e Kaf HaChajim Sofer 494:1)

2787 - Hallel. Durante Shavu’ot si recita l’Hallel completo. (Shulchan ‘arukh Orach Chajim 494:1)

2788 - Sefer Toràh. Si estraggono due Sifrè Toràh. (vedi Shulchan ‘arukh Orach Chajim 494:1-2)

2789 - Musaf. Si aggiungono nel Musaf i פסוקים pesuqim ~ versetti relative alla Parashàh dei Qorbanot ~ sacrifici che si portavano durante Shavu’ot menzionati nella Parashàh di Pineçhas (Bemidbar 28:26- 31). (vedi Shulchan ‘arukh Orach Chajim 494:1)

Pesach Shenì

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 29°)  



Vi ricordiamo che anche chi ha perso la possibilità di recitare la Berakhàh è tenuto a contare l'Omer, inoltre chi non avesse ancora fatto la Birkat HaLevanàh è tenuto a recitarla.

2781 - Pesach Shenì. Il 14° giorno del mese di Yiar (stasera e domani) è il giorno di Pesach Shenì. Si aumenta un po' di Simchàh rispetto agli altri giorni e l'uso più comune è di evitare di recitare il Tachanun. (vedi Haggadàh Orach Chajim di Rabbenu Yosef Chajim ז"ל, vedi anche Kaf HaChajim Sofer (Orach Chajim 131:98-99))

2782 -Mangiare le Matzot. C'è un מנהג minhag ~ uso di mangiare della מצה Matzàh il giorno di Pesach Shenì. Il Motivo? Per ricordare il Qorban Pesach ~ sacrificio di Pesach, esattamente come facciamo durante la sera del Seder mangiando l’Afiqomen. Questo uso si applica principalmente nel pasto consumato durante il giorno del 14 di Yiar, che ricorda appunto il giorno in cui veniva sacrificata parte del sacrificio, che la parte più importante del Qorban Pesach. C’è anche chi aggiunge il mangiare del Maror e un uovo sodo, come nel Seder di Pesach. (Pisqè Teshuvot 492:1) [Per gli ashkenaziti la berakhàh della Matzàh è "HaMotzì", mentre per i sefarditi è opportuno mangiarlo durante un pasto a base di pane. Altrimenti si recita su di essa "Mezonot". In ogni caso se si mangia almeno circa 155 grammi di Matzot a mano o circa 80 di quelle quadrate da 30 grammi (4 betzim - poco più di 3 Matzot quadrate) di Matzàh si recita anche su di essa HaMotzì. (vedi Torat HaMo'adim 12:11 e Chazon 'Ovadiàh Tu BiShvat 61-65, clicca qui articolo sulle misure di KaZait della Matzàh  e gli aggiornamenti sul libro sul Seder di Pesach)

2783 - Cos'è Pesach Shenì? Ai tempi in cui il Bet HaMiqdash ~ Santuario era ancora in piedi, chi non aveva avuto la possibilità di portare il Qorban Pesach ~ sacrificio di Pesach poiché era impuro o lontano la vigilia di Pesach, lo portava il mese successivo, il 14 di Yiar, come descritto nella Toràh nella Parashàh di Beha'alotekha (Bemidbar 9:9-14). Questa data viene comunemente chiamata "Pesach Shenì" ~ "il secondo Pesach". Oggi, in cui purtroppo il Bet HaMiqdash non è ancora stato ricostruito, e Be"H presto lo sarà, abbiamo alcuni Minhaghim ~ usi per ricordare la cosa, che verranno descritti nelle prossime halakhot Be"H. (vedi Torat HaMo'adim 12:11-13 e Pisqè Teshuvot 492:1) 


2784 - Mangiare Matzàh la sera. Poiché il Qorban Pesach veniva consumato la sera successiva (del 15 Yiar), c’è chi usa ripetere anche la sera del 15 Yiar questo “pasto” a base di Matzàh (vedi halakhàh precedente); ma c’è da segnalare che ci sono diversi poseqim che non sono d’accordo con l’effettuare quest’ultimo minhag [cfr. Pitchè Teshuvàh 492:1 -10].

2785 - Digiunare a Pesach Shenì. C’è chi dice che è vietato digiunare durante Pesach Shenì, e c’è chi permette, quindi se non ci sono motivi particolari è meglio evitare. Sicuramente è permesso un תענית חלום ta’anit chalom ~ digiuno per un brutto sogno (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 288) (Torat HaMo'adim vol. 6 12:12, vedi Pisqè Teshuvot 492:1)

Da quando si recita la Sefirat Ha'Omer?

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 24°)


2779 - Uscita stelle. La cosa migliore è recitare la Sefirat Ha'Omer dopo l'uscita delle stelle (Tzet HaKokhavim), quanto prima possibile. (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 489:1-2)

2780 - In pubblico. Se c'è un pubblico che prega 'arvit e termina prima dell'uscita delle stelle ma dopo la Sheqi'àh ~ tramonto è possibile facilitare e recitare la Berakhàh già da quel momento, e chi è rigoroso a contare nuovamente senza Berakhàh dopo è meglio, e ancora meglio l'atteggiamento di chi pone attenzione alle Mizvot e si ricorda a contare solo dopo l'uscita delle stelle con Berakhàh (vedi Shut Yeçhavèh Da'at 1:23) Sicuramente però prima del tramonto è un problema recitare la Berakhàh sulla Sefirat Ha'Omer, perché c'è chi sostiene che la Berakhàh sia invano. (vedi Shut Yeçhavèh Da'at 1:fine 23 in base al Rashbà ז"ל)  



Le donne possono ascoltare la musica durante l'Omer?

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 23°)  

2777 - Le donne possono ascoltare la musica durante l'Omer?
Anche chi facilita a sentire la musica dall'mp3 e simili durante l'anno, durante l' 'Omer usa vietare, per un periodo di circa 33 giorni (cfr. Beur Halakhàh 493 D"H Yesh Nohaghin, cfr. Shulchan 'arukh Orach Chajim 560:3). L'uso sefardita comune è quello di evitare fino al 34 dell' 'Omer e c'è chi facilita a sentirla già dal 33. Riguardo a questo dipende dagli usi. 

2778 -  Le donne possono ballare durante l'Omer?
In generale i balli  sono vietati per 33 giorni, similmente alla musica. (vedi fonti sulla musica, per cui valgono le stesse norme, vedi anche Chazon 'Ovadiàh pag. 258-259)
C'è da aggiungere che balli misti tra uomini e donne sono comunque vietati dalla halakhàh stretta (senza alcuna rigorosità) durante tutto l'anno, sia per sefarditi che ashkenaziti che italiani. (vedi Sedè çhemed Ma'arekhet Q Kellal 7, Biur Halakhàh 338:3 D"H LeHaqel, Chazon 'Ovadiàh pag. 258, e ciò che scrive Rav Castelnuovo ז"ל sull'argomento nel suo Misgheret HaShulchan, riportato nel Sedè çhemed sull'inizio di Hilkhot çhattan e Kallàh)

Le donne devono contare la Sefirat Ha'Omer?

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 22°)  


2775 Le donne devono contare la Sefirat Ha'Omer?
La Sefirat Ha'Omer è una mizvàh 'asèh (c'è da discutere se dalla Toràh o meno) dipendente dal tempo. Come tale, in generale le donne non hanno l'obbligo di compiere le Mizvot 'asèh legate al tempo. (vedi Qiddushin 29 'amud alef, 35) Pertanto sicuramente le donne non hanno l'obbligo di contare la Sefirat Ha'Omer. 
La domanda è se vogliono farlo, se possono.
Secondo la Qabbalàh è sicuramente opportuno che evitino, poiché la Mizvàh provoca degli effetti di "Tiqqun" ~ "aggiustamento" su qualcosa che le donne non necessitano aggiustare. Quindi secondo la Qabbalàh è anzi opportuno che evitino di contare anche senza berakhàh.
Secondo invece il livello più semplice (Peshat) le donne possono contare se vogliono, ma c'è una discussione se possano recitare la Berakhàh. In generale per i sefarditi si è maggiormente rigorosi e, se proprio vogliono contare, contano senza berakhàh, per evitare di entrare in dubbi relativi a berakhot. Per gli ashkenaziti, c'è chi sostiene che c'è la possibilità di recitare la Berakhàh, e c'è chi sostiene che anche le donne abituate a recitare la Berakhàh su Lulav e Sukkàh, non la recitino in questo caso, perchè la Mizvàh consiste nel solo parlare e non in un'azione, pertanto differisce da quest'opinione.
In sintesi: Secondo la Qabbalàh è bene che le donne evitino di contare la Sefirat Ha'Omer. Secondo lo Peshat, se vogliono - possono. Ma anche in questo caso è meglio che evitino di recitare la Berakhàh. 
[Se una donna ha già cominciato a recitare la Berakhàh finora, contando ogni giorno, è bene che chieda come comportarsi da qui in poi; in generale però in tal caso continui quest'anno con berakhàh - a condizione non abbia perso alcun giorno.]

2776 - Le donne possono tagliarsi barba e capelli durante la Sefirat Ha'Omer?
Le donne non hanno la barba B"H, e riguardo ai capelli c'è chi facilita (vedi Torat HaMo'adim 'Omer 9:4) e c'è chi è rigoroso (vedi Pisqè Teshuvot 493:7). Per i sefarditi in generale è possibile essere facilitanti, mentre per gli ashkenaziti e per chi segue la Qabbalàh è opportuno essere rigorosi (vedi fonti citate, Chazon 'Ovadiàh sulle Halakhot dell' 'Omer, Rav Pe'alim 4, Sod Yesharim fine 12) 

Fino a quando non si può sentire la musica durante l' 'Omer?

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 21°)  

2773  Musica nell' 'Omer. Chi usa facilitare durante l'anno e sente Shirè Qodesh accompagnati da strumenti musicali attraverso radio, mp3 e altri strumenti digitali, durante l' 'Omer è corretto essere rigorosi e non ascoltare. (vedi Chazon 'Ovadiàh Yom Tov 258:33, sulla facilitazione durante l'anno vedi anche Shulchan 'arukh Orach Chajim 560)

2774  Fino a quando? L'uso è di essere rigorosi per tutto il periodo in cui non ci si taglia i capelli e non ci si sposa.   (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 493 e commentatori)

Ho dimenticato di contare l' 'Omer - cosa faccio?

Ricordarsi di contare l'Omer (stasera 20°)  


2769 -Prima possibile. Si recita la Sefirat Ha'Omer ogni sera, il prima possibile. Chi non l'avesse recitata all'inizio della serata, può recitarla durante tutta la notte con Berakhàh. (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 489:1 e commentatori)

2770 Non la sera. Chi si fosse dimenticato tutta la sera di contare, conta di giorno senza recitare alcuna Berakhàh. Questo però gli permette di continuare la sera successiva a contare con Berakhàh (se non l'ha persa in un giorno precedente). (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 489:7 e Mishnàh Beruràh sul posto)

2771 Perso l'intera giornata. Chi avesse perso l'intera giornata in cui sicuramente non ha contato, anche se si tratta del primo giorno dell' 'Omer, conta tutte le altre sere senza recitare alcuna Berakhàh. (vedi Shulchan 'arukh Orach Chajim 489:8)

2772  Chi ha perso la Berakhàh. Chi non ha la possibilità di recitare la Berakhàh, come nel caso in cui ha sicuramente dimenticato di contare un giorno integralmente, conta senza berakhàh. Se possibile però, è meglio sentire la Berakhàh da qualcun altro chiedendogli prima di farlo uscire dall'obbligo della Berakhàh. Dopo aver risposto 'Amen' alla Berakhàh sentita, conta lui stesso da solo il conteggio di quella stessa serata. (vedi Kaf HaChajim Sofer Orach Chajim 489)